Home Regolamento C.S.N.

Regolamento C.S.N

 
 
UNIONE NAZIONALE PESCATORI A MOSCA
Comitato Scientifico Nazionale

PREMESSA

Il Comitato Scientifico Nazionale (CSN) dell’Unione Nazionale Pescatori a Mosca (UNPeM) è un organismo consultivo, costituito ai sensi dell’art.10 dello Statuto, la cui finalità e quella di assistere sul piano tecnico scientifico gli organi ed gli aderenti dell’Unione nel corretto adempimento delle finalità sociali di cui all’art.2 dello statuto, riguardanti il campo della tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente nonché la preservazione degli habitat naturali in cui i pescatori praticano la pesca sportiva e, nello specifico, con la mosca artificiale.
In un contesto nazionale, che vede oggi una rarefazione degli ambienti fluviali e lacustri dovuta ad una errata gestione del territorio e delle risorse naturali, tale organismo si colloca perfettamente ad assistenza delle associazioni aderenti che gestiscono o non gestiscono aree riservate alla pesca  fornendo un supporto tecnico in grado di valutare scientificamente le necessità degli ambienti stessi e le reali problematiche che affliggono questi ecosistemi.
Lo scopo primario del CSN è quindi quello di dispensare consigli ed indicazioni gestionali atte al miglioramento degli ambienti acquatici ed all’aumento della qualità della pesca sportiva perseguita con la mosca artificiale.
Un ulteriore servizio, rivolto a tutti i soci e soprattutto agli organi direttivi ed ai rappresentanti presso enti pubblici, è quello di poter contare su un’equipe tecnicamente preparata in grado di rispondere a tutte quelle domande relative alla fauna ittica e agli ambienti acquatici in modo tale da poter dare, con competenza e serietà professionale, risposte esaustive utili per un corretto utilizzo di queste risorse.
 
 

REGOLAMENTO DEL COMITATO SCIENTIFICO NAZIONALE (CSN)

1. Il CSN è normato da questo regolamento e contemplato dal regolamento nazionale dell’UNPeM. Tutti i membri che lo compongono sono obbligati a rispettarne le regole a tutela e garanzia della correttezza scientifica, la quale rappresenta la base della sua fondazione, ed il motivo del suo utilizzo.

2. Il CSN, come stabilito dal regolamento nazionale dell’UNPeM provvede, su apposita richiesta del CDN, a valutare eventuali attività gestionali delle acque, effettuate dai soci, cha vadano in contrasto o contro la tutela della naturalità degli ecosistemi acquatici e quindi con le finalità dell’UNPeM. Nel caso in cui questo organo, individui delle irregolarità, esso comunicherà al C.D.N. quanto rilevato proponendo, in base alla gravità del fatto, anche le relative penalità da imputare al socio trasgressore.

3. Al CSN partecipano il responsabile del CSN e tutti i membri aderenti, alle riunioni può assistere il presidente dell’Unione, di diritto,  e ogni altro responsabile si riterrà opportuno convocare. Tutti i membri del CSN debbono essere soci di una società di pescatori affiliata all’UNPeM.

4. Il CSN è formato, di base, da tre tecnici esperti nelle discipline biologiche ed ittiologiche di documentata esperienza in materia. Esso viene eletto dal CDN dell’UNPeM ogni quattro anni conseguentemente al rinnovo delle cariche sociali. L’accesso ai nuovi membri è subordinato al parere del CDN dell’UNPeM. attraverso apposita valutazione di un curriculum scientifico e tramite apposita votazione interna. Ogni membro del CSN che intenda abbandonare questa qualifica è tenuto ad avvisare il presidente dell’UNPeM attraverso lettera  raccomanda con ricevuta di ritorno che verrà depositata presso l’archivio della segreteria nazionale. Qualora un membro del CSN tenga un comportamento scorretto nei confronti di questo regolamento, ed in generale dell’Unione, potrà essere sollevato dal suo incarico dal CDN con le modalità previste dallo STATUTO per i procedimenti disciplinari riguardanti i soci.
 

5. Il CSN fornisce tre tipi di servizi gratuiti nei confronti dell’UNPeM:
A) Creazione, mantenimento ed aggiornamento di una rubrica trattante i temi legati alla fauna ittica ed ai relativi ambienti acquatici inserita direttamente sul sito web dell’UNPeM ed aggiornata ogni bimestre
B) Consulenza, attraverso apposita rubrica sul forum dell’UNPeM, per le questioni riguardanti domande o informazioni  sulla fauna ittica e relativi ambienti acquatici.
C) Consulenza gratuita via mail per la valutazione di specifiche problematiche relative alla gestione degli ecosistemi acquatici e dell’ittiofauna.
Il CDN informerà periodicamente il presidente dell’U.N.Pe.M. sulle attività svolte

6. Su commissione dei soci dell’ U.N.Pe.M., nonchè da terzi soggetti, potranno essere effettuati dal CSN studi specifici in campo; Tali studi verranno effettuati utilizzando le metodologie riconosciute ed autorizzate dalla Legge Italiana per le idonee valutazioni scientifiche e le relative indicazioni gestionali.
I risultati ed i documenti che verranno redatti in seguito a questi studi apparterranno pertanto ai commissionari che ne decideranno l’utilizzo e la loro eventuale divulgazione.

7. Il CSN cessa la sua attività in caso di scioglimento dell’U.N.Pe.M.
 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Agosto 2009 15:03 )



Entra Nel Forum
Contatore visite